blu
Carrello € 0.00 0
 
Carrello – nessun articolo Close
Il tuo carrello attualmente è vuoto
  • SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI DA €50.00
  • Diversi gusti disponibili
Come Funzionano Le Batterie per Sigaretta Elettronica?

Condividi

Come Funzionano Le Batterie per Sigaretta Elettronica?

Le sigarette elettroniche sono alimentate da batterie situate all’interno del dispositivo stesso. La maggior parte di queste batterie sono ricaricabili e, pertanto, possono essere riutilizzate più volte. Nella sigaretta elettronica, la batteria alimenta il coil situato all’interno del cleromizzatore. Una volta che il coil si riscalda, il liquido all’interno del cleromizzatore si trasforma in vapore.  Questo vapore viene poi ispirato dallo svapatore.  Semplice, no?

Ma come si aziona tutto il meccanismo?

Se sei curioso di scoprire come funzionano le batterie della sigaretta elettronica, sei nel posto giusto! Qui, presenteremo alcuni punti chiave su come la tua batteria alimenta la tua e-cig e su come puoi prendertene cura nel migliore dei modi.

Di Cosa Sono Fatte le Batterie della Sigaretta Elettronica?

Gran parte delle batterie per sigaretta elettronica (incluse le batterie blu) sono a base di litio. Le batterie a litio, tendono a durare di più rispetto alle altre e vengono usate anche in tanti altri apparecchi come ad esempio le macchine fotografiche e gli orologi.

L’accensione della batteria avviene o con un pulsante o per via di un sensore.  In alcuni casi, è dotata di uno smart chip, il cui compito è di rilevare l’accensione del dispositivo e di attivare la luce LED situata sulla punta della e-cig. Quest’ultima ti segnala se la tua sigaretta elettronica è in uso o se la batteria è quasi scarica. In quel caso, vedrete la sigaretta elettronica lampeggiare. La maggior parte delle batterie vengono ricaricate tramite un cavo USB piuttosto che con una presa.

Per Quanto Durano le Batterie per Sigaretta Elettronica?

La risposta più semplice da dare è – dipende!  In genere, si dice che più è grande la dimensione della batteria e meno si scarica. È giusto ricordarsi però che il modo migliore per farla durare più a lungo è di caricarla completamente.

Proprio come con i cellulari e i tablet, se la batteria della tua sigaretta elettronica non viene caricata spesso, il passaggio della corrente rallenterebbe, aumentando dunque i tempi di ricarica.   Lo stesso problema si presenterebbe se la sigaretta elettronica rimanesse spenta per troppo tempo; assicurati dunque di non passare troppi giorni senza la tua blu!  Inoltre, non dovresti lasciare che la batteria si scarichi completamente per evitare che si deteriori.

Quali Sono I Diversi Tipi Di batteria?

In genere, nelle sigarette elettroniche vengono usati due tipi di batteria: quella automatica e quella manuale. Le batterie automatiche hanno un sensore che rileva dei segnali quando inizi a svapare e accende il tuo dispositivo quando inspiri dal bocchino. Le batterie manuali, invece, vengono attivate tenendo premuto un pulsante sul lato della e-cigarette.

Gli svapatori che desiderano usare e-cig più durevoli, tendono a prediligere sigarette elettroniche con batterie manuali. Alcuni ritengono che con quest’ultima, l’attesa per inalare il vapore è più breve. Infatti, una volta premuto il pulsante, la tua e-cig ha qualche secondo di tempo per produrre il vapore ancor prima che tu inizi ad ispirare, mentre quelle automatiche iniziano a produrre vapore solo dopo i primi tiri.  Ad ogni modo, la differenza è minima e la maggior parte delle persone che usano le batterie automatiche sono abituate a questa breve pausa quando svapano.

Se vuoi avere più consigli su come prenderti cura della tua batteria della sigaretta elettronica, dai un’occhiata al nostro video su come Mantenere la Batteria della E-Cigarette.

Più recente

OTTIENI IL 10% DI SCONTO SUL TUO PRIMO ORDINE BLU!

Iscriviti per essere il primo ad essere informato sulle prossime offerte e per ricevere uno sconto del 10% sul tuo primo ordine.

No Grazie