blu
Carrello € 0.00 0
 
Carrello – nessun articolo Close
Il tuo carrello attualmente è vuoto
  • SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI DA €50.00
  • Diversi gusti disponibili
La Storia della Sigarette Elettroniche | blu

Condividi

La Storia della Sigarette Elettroniche

Sono molte le persone nel mondo che usano le sigarette elettroniche ogni giorno, ma da dove vengono? Con questo articolo, blu esplorerà la storia della sigarette elettroniche, partendo dalla sua prima comparsa fino ai giorni nostri.

Le prime idee

Nel 1963, un americano di nome Herbert A. Gilbert, progettò il primo design completo della sigarette elettroniche. Il dispositivo produceva vapore, diverso da quello che conosciamo oggi, e non conteneva nicotina. Sebbene il dispositivo sia stato patentato negli Stati Uniti e malgrado l’esistenza di un prototipo, non ricevette lo stesso tipo di attenzione che ricevettero invece le sigarette elettroniche moderne e non venne pertanto prodotto su larga scala.

L’uso del termine “svapo” ebbe maggior risonanza nel 1970, e il riconoscimento fu assegnato ai creatori di una sigaretta non-elettronica e priva di fumo, mentre tentavano di promuovere il dispositivo in televisione.

Riavvio del progetto nel 2001

La produzione e lo sviluppo delle sigarette elettroniche non sollevarono molto clamore negli anni 80 e 90; ma nel 2001 un farmacista cinese di nome Hon Lik si dedico alla realizzazione della sigarette elettroniche moderna. La principale differenza tra i design iniziali creati da Hon Lik e le sigarette elettroniche che svapiamo oggigiorno è che le primissime e-cig venivano attivate grazie ad una tecnologia ultrasonica, mentre quelle attuali vengono alimentate da una batteria. Inoltre, in quel periodo, le sigarette elettroniche erano composte da tre parti e non esistevano le sigarette elettroniche a Sistema Aperto. Hon Lik aveva anche il compito di creare gli e-liquid sperimentando con le varie sostanze che potevano contenere nicotina e produrre vapore.

Nel 2003, Hon Lik patentò il suo design, che fu poi introdotto sul mercato cinese nel 2004. Al dispositivo venne inizialmente assegnato il nome “e-cigar” e in poco tempo conquistò la Cina. Altre versioni del design di Hon Lik furono sviluppate e vendute su internet negli Stati Uniti da piccole compagnie.

Espansione e Innovazione

Le voci sul successo della sigarette elettroniche giunsero anche in Europa e negli Stati Uniti, favorendo così la loro introduzione in entrambi i mercati prima della fine del 2007.

I primi ad adottare questa tecnologia si diedero all’innovazione, e l’invenzione del cartomizzatore fu opera dei fratelli Umer e Tariq Sheikh. A differenza dei design precedenti, il cartomizzatore era composto da una resistenza posta all’interno del serbatoio. Poteva essere riempito manualmente con il liquido, anziché essere sostituito da una nuova cartuccia.

Questa invenzione favorì un ulteriore progresso delle sigarette elettroniche a Sistema Aperto e portò alla creazione del cleromizzatore nel 2009. Il cleromizzatore fu ricevuto molto bene dal pubblico perché offriva agli svapatori la possibilità di monitorare il livello del liquido nei dispositivi. Sebbene il cleromizzatore sia stato ideato inizialmente come componente monouso del dispositivo, venne sottoposto ad ulteriori miglioramenti affinché venisse usato per più di una volta.

Molti erano convinti che quella delle sigarette elettroniche fosse solo una tendenza passeggera, e invece la sua popolarità ha continuato a crescere, e nel 2009 nacque la compagnia blu a Charlotte, nella Carolina del nord.

Regole sulla Sigarette Elettroniche

Nel 2010 si è visto un aumento considerevole di leggi che regolano l’uso delle sigarette elettroniche e specificano i luoghi in cui possono essere utilizzate. Alcuni paesi come l’Australia hanno bandito completamente l’uso delle e-cig e molti altri paesi hanno introdotto delle leggi per tutelare i consumatori da prodotti dannosi. Nel 2015, circa i due terzi dei grandi paesi hanno introdotto dei regolamenti relativi alla sigarette elettroniche.

La EU Tobacco Products Directive è entrata in vigore durante la prima metà del 2016. Queste leggi controllano l’intensità di nicotina nei liquidi e la capacità delle cartucce, che è fissata a 10 ml. In Italia, le pubblicità di sigarette elettroniche non possono essere mandate in onda tra le 16 e le 19. Inoltre, numerose sono le compagnie che hanno proibito l’uso della sigarette elettroniche nei loro stabilimenti.

La Situazione Attuale e Futura delle Sigarette Elettroniche

La popolarità delle sigarette elettroniche cresce sempre più e si contano ora più di 10 milioni di svapatori in Europa. Il settore continua ad ampliarsi e alcuni analisti prevedono che il mercato avrà il valore di oltre 50 miliardi di dollari entro il 2025.

SOURCES

  • https://www.ecigarettedirect.co.uk/ashtray-blog/2013/10/interview-inventor-e-cigarette-herbert-a-gilbert.html
  • https://worldwide.espacenet.com/publicationDetails/biblio?CC=US&NR=2007267031&KC=&FT=E&locale=en_EP
  • https://www.vapouriz.co.uk/vapourizlive/vaping-news/the-origins-of-the-electronic-eigarette.htm
  • http://www.vaporauthority.com/blogs/news/27638276-vaping-evolution-the-journey-through-vaping-technology
  • http://www.smh.com.au/national/banned-ecigarettes-may-be-a-health-hazard-but-buying-thems-a-wheeze-20101211-18ti7.html
  • http://www.aafp.org/news/health-of-the-public/20100302e-cig-fda.html
  • https://www.atr.org/new-cdc-data-more-9-million-adults-vape-regularly-united-states
  • http://bisresearch.com/industry-report/electronic-cigarette-market-size-forecast.html
  • http://ecigintelligence.com/worlds-law-makers-favour-e-cig-regulation-based-on-tobacco/https://stevevape.com/what-does-the-future-hold-for-vaping-technology/

Più recente

OTTIENI IL 10% DI SCONTO SUL TUO PRIMO ORDINE BLU!

Iscriviti per essere il primo ad essere informato sulle prossime offerte e per ricevere uno sconto del 10% sul tuo primo ordine.

No Grazie