blu
Carrello € 0.00 0
 
Carrello – nessun articolo Close
Il tuo carrello attualmente è vuoto
Manutenzione della Batteria della Sigarette Elettroniche

Condividi

Manutenzione della Batteria della Sigarette Elettroniche

Il fatto di assicurarsi che la batteria operi in maniera adeguata è fondamentale per garantire un’ottima esperienza di svapo. Senza una batteria efficiente, la sigarette elettroniche non può funzionare; è dunque importante capire come utilizzarla correttamente. Qui daremo un’occhiata alle migliori procedure da seguire per la manutenzione della batteria.

Come pulirla

Proprio come con il bocchino e il cleromizzatore, anche le batterie devono essere pulite regolarmente per far sì che funzionino correttamente. Anche in questo caso la polvere e lo sporco possono infiltrarsi di continuo fino a raggiungere la batteria, soprattutto se la e-cig viene tenuta in borsa o in tasca.

In questo caso, il terminale è la parte più importante della batteria, perché è l’unica parte esposta dell’apparecchio. Ciò significa che, se qualcosa entrasse attraverso questa fessura, sarebbe quasi impossibile tirarla fuori e tale inconveniente determinerebbe il malfunzionamento della batteria.

Una regolare pulizia del terminale garantisce che la polvere non penetri all’interno dell’apparecchio quando la batteria viene avvitata al cleromizzatore o alla cartuccia. Il modo migliore per pulire il terminale è di utilizzare un bastoncino di cotone per sollevare delicatamente qualsiasi residuo all’interno della fessura.

Come conservarla

Come spiegato in precedenza, uno dei modi migliori per far sì che la batteria rimanga funzionante il più a lungo possibile è di tenere il terminale lontano dalla polvere e dalla sporcizia. Un metodo molto semplice è di conservare la batteria in maniera corretta. Il fatto di mantenere la batteria in un luogo sicuro, ridurrebbe con molta probabilità l’accumulo di residui. Inoltre, così facendo, la batteria verrebbe protetta da danni di qualsiasi altro tipo. I kit blu PLUS+™ comprendono una custodia protettiva per tenere le sigarette elettroniche al riparo, e sono grandi abbastanza da conservare le cartucce e le batterie di ricambio.

Se usi la blu PRO®, è importante trovare un luogo protetto dove conservare la batteria quando sei a casa e un modo sicuro per portartelo appresso ovunque vai. A casa, una soluzione semplice sarebbe quella di scegliere un cassetto dove riporre la e-cigarette, così da non cadere nella tentazione di lasciarla in giro. Alcuni svapatori, usano un bicchiere di vetro per conservare la loro “vape pen”, proprio come conserverebbero uno spazzolino da denti. Quando sei fuori casa, assicurati che la batteria non rimanga sul fondo di una borsa o di un borsellino, altrimenti correresti il rischio di danneggiarla. Prova a trovare uno scomparto separato o un taschino in cui riporre solo la e-cigarette.

Inoltre, è molto importante ricordare che, per far sì che la batteria continui a funzionare correttamente, deve essere tenuta lontana dai raggi diretti del sole e a temperatura ambiente.

Come caricarla

È importante assicurarsi che la batteria sia ben carica prima di uscire visto che, il fatto di lasciarla scaricare completamente troppo spesso, potrebbe avere un impatto negativo sulla sua performance. Tuttavia, è altresì importante evitare di sovraccaricare la batteria. Sebbene sia allettante l’idea di lasciar caricare la e-cig durante la notte, tale azione potrebbe in realtà danneggiare la batteria. In genere, basterebbero circa 4 ore per caricarla completamente.

Tutte le sigarette elettroniche blu sono munite di un indicatore che segnala l’utente quando la batteria è del tutto carica; alcune hanno una spia che lampeggia, mentre con altre, è la spia del caricatore USB a diventare verde, indicando così che la carica è stata completata. Monitorando questi indicatori, potrai evitare di sovraccaricare la batteria e compromettere pertanto la sua efficacia.

Per ulteriori domande su come prenderti cura della tua batteria, ti preghiamo di contattare il nostro Servizio Clienti o di contattarci su Twitter o Facebook.

Più recente