blu
Carrello € 0.00 0
 
Carrello – nessun articolo Close
Il tuo carrello attualmente è vuoto
Posso Svapare in Aereo?

Condividi

Posso Svapare in Aereo?

È una delle domande principali degli svapatori che desiderano portare il loro sigarette elettroniche quando viaggiano all’estero: posso svapare in aereo? In linea generale, la risposta è: no, non puoi. Le regole sull’uso di vaporizzatori sugli aerei varia da paese a paese e cambiano rapidamente, quindi è difficile dare una risposta definitiva. Ma per non sbagliare, dovresti astenerti dallo svapare quando voli, ovunque ti trovi.

Questo perché gli aerei sono considerati come qualsiasi altra area pubblica chiusa. Quando qualcuno svapa in uno spazio piccolo e affollato, chi non vuole respirare il vapore trova difficile evitarlo, quindi in tali luoghi è generalmente vietato svapare o ci sono restrizioni rigide. Inoltre, svapare in aereo rappresenta un potenziale rischio per la sicurezza, perché i dispositivi che producono molto vapore potrebbero azionare i rilevatori di fumo collocati nei bagni.

L’eccezione più significativa è RyanAir, che consente di svapare sui suoi aerei, ma solo se il dispositivo usato non emette fumo. Tuttavia, devi sapere che non ti è possibile usare il tuo sigarette elettroniche, ma devi acquistarne uno a bordo da un membro dello staff e utilizzare quello. Un portavoce della compagnia ha spiegato: “Non emettendo fumo, queste sigarette non disturbano gli altri passeggeri e garantiscono un volo più piacevole e meno stressante per tutti i passeggeri.”

Le regole sono leggermente diverse se si tratta di viaggiare con un dispositivo per svapare (senza usarlo in volo), cosa che è di solito consentita, ma con determinate restrizioni. La sicurezza negli aeroporti e sugli aerei è così severa che tutti i dispositivi elettronici sono sottoposti a controlli prima di essere ammessi a bordo. Le regole variano da paese a paese, ma nel 2014, la Gran Bretagna ha introdotto ulteriori verifiche di sicurezza sugli apparecchi elettronici, prevedendo che tutti i dispositivi debbano essere abbastanza carichi da poter essere accessi.  Chi è in possesso di dispositivi che non possono essere accessi, “non sarà autorizzato a portarli in aereo”. E i sigarette elettroniche non sono esenti da tale regola.

Mentre, nel 2015, il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti ha emanato nuove regole per la sicurezza in volo riguardanti le sigarette elettroniche, vietando tali apparecchi all’interno dei bagagli registrati al check-in. In un comunicato spiegano: “Sappiamo, in seguito a recenti incidenti, che [i sigarette elettroniche] all’interno di bagagli passati al check-in possono prendere fuoco durante il trasporto”. “I rischi d’incendio in volo sono particolarmente pericolosi. Vietare [i vaporizzatori] nei bagagli sottoposti a check-in è una misura di sicurezza prudente”. Tale divieto non riguarda le sigarette elettroniche all’interno dei bagagli a mano, che sono consentite, ma un altro comunicato del Marzo 2016 “ha vietato esplicitamente” l’uso delle sigarette elettroniche in aereo.

Con regole in continua evoluzione, quello della prudenza è il consiglio migliore. Se hai dubbi sulle regole della compagnia aerea con cui stai volando o dell’aeroporto in cui ti trovi, è bene domandare e avere chiarimenti da un membro dello staff. Oppure, per essere del tutto sicuro, usa un sigarette elettroniche usa e getta, svapa e gettalo prima di entrare in aeroporto.

Immagine:  Wikipedia (Creative Commons)

Più recente