blu
Carrello € 0.00 0
 
Carrello – nessun articolo Close
Il tuo carrello attualmente è vuoto
  • SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI DA €50.00
  • Diversi gusti disponibili
Svapare all’estero

Condividi

Svapare all’estero

Non correre rischi quest’estate – dai un’occhiata alla nostra guida su come usare la tua e-cigarette in vacanza!

Le Sigarette elettroniche e gli Aerei

Le sigarette elettroniche non si possono più usare sugli aerei, quindi prenditi una pausa per una svapata prima di recarti al banco del check-in. Dovrai inoltre riporre il tuo liquido per sigarette elettroniche in un contenitore apposito prima di portarlo a bordo.

Metti i tuoi flaconi o le tue tanks in un sacchetto di plastica trasparente – in genere disponibili negli aeroporti – e non portarti appresso più di 100 ml di liquido, o rischieresti di vederteli sequestrare!

Assicurati di avvolgere sia la tua sigaretta elettronica, sia i cleromizzatori di ricambio e il liquido, in tovaglioli di carta e di riporli in un sacchetto richiudibile prima del decollo. Il cambiamento di pressione durante il volo potrebbe causare delle perdite dai contenitori dei liquidi e, seguendo questo consiglio, eviteresti di ritrovarti la borsa impregnata di liquido.

Impara La legge

Acquisire dimestichezza con le leggi sulla sigaretta elettronica in Italia è piuttosto semplice e, nella peggiore delle ipotesi, troverai sempre qualcuno a cui chiedere, in caso di dubbi.  Ma cosa succede se sei all’estero e non parli la lingua?

Svapare all’estero

È importante conoscere le leggi locali sullo svapo, visto e considerato che in realtà ci sono molti posti in cui è vietato svapare.  Messico e Brasile sono solo due dei paesi in cui le sigarette elettroniche sono assolutamente bandite, e molti altri hanno delle leggi specifiche su quanto grandi dovrebbero essere i dispositivi e sulla possibilità di poter comprare liquidi contenenti nicotina.

La miglior cosa da fare è di fare un po’ di ricerca prima di partire e la nostra guida Global Vaping Laws è il posto migliore da cui cominciare!

Occhio al Caldo!

Puoi pure passare l’estate a cercare i posti più caldi in cui rilassarti e prendere la tintarella, ma fai attenzione alla tua e-cigarette!  Il calore potrebbe provocare dei danni sia alla batteria che al liquido.

Svapare all’estero

Se esposto al calore, l’aroma del liquido potrebbe assumere un pessimo gusto che nessuno vorrebbe! Inoltre, il calore potrebbe rendere il tuo liquido più acquoso, e questo potrebbe condizionare il modo in cui viene vaporizzato.

La nicotina potrebbe subire un effetto avverso e perdere il suo effetto. Val dunque la pena tenere il liquido in un luogo fresco per garantire la miglior svapata possibile. Alcune persone preferiscono addirittura tenere il liquido in frigo per assicurarsi che rimanga al fresco il più a lungo possibile prima di iniziare a svapare.

Se esponi la tua batteria ad una temperatura superiore ai 38°C, noterai una riduzione della ricarica rispetto a prima. Il calore può condizionare le cellule della tua batteria, quindi evita di esporlo al sole. È utile dire che, non sono solo i raggi solari diretti a rappresentare un rischio per la batteria; anche il fatto di lasciarla in un auto accaldata potrebbe danneggiarla.  Se sei in spiaggia, sarebbe meglio tenere la tua sigaretta elettronica in un sacchetto di plastica all’interno di un frigo portatile.

Più recente