Vape e altri termini del gergo dei vaper

06/06/2019

Vape, cloud chasing e altri termini del gergo dei vaper

Categorie: News

Con il lancio sul mercato e l’incredibile successo delle sigarette elettroniche, si è gradualmente diffuso anche un modo di parlare tipico della cerchia dei fumatori di e-cig, un vero e proprio gergo. Gradualmente gran parte dei termini gergali (come svapare) sono stati riconosciuti ed accettati formalmente nella nostra lingua, tanto da arrivare ad essere inseriti a pieno titolo nei più autorevoli dizionari italiani. Proviamo a fare un po’ di chiarezza su gergo, neologismi e tecnicismi del mondo della e-cig.

E-cig: nascita ed evoluzione di un mondo

La storia dell’invenzione della sigaretta elettronica è la storia di un successo strepitoso. La moderna e-cig nasce nel 2003: immessa prima nel mercato asiatico, si diffonde in tempi rapidissimi anche in tutto il mondo occidentale.

Da allora, tantissimi ex fumatori di bionde sono passati allo svapo, potenzialmente meno dannoso delle sigarette tradizionali, in molti casi con l’obiettivo di smettere di fumare.

In poco tempo i vape shop, ovvero i negozi che trattano sigarette elettroniche, accessori e liquidi aromatizzati, si sono diffusi su larga scala per venire incontro ad una crescente richiesta del mercato.

Anche tantissimi vip e personaggi famosi che fumano la sigaretta elettronica hanno indubbiamente contribuito alla diffusione di questo nuovo dispositivo.

Così, ben presto, sono nati anche numerosi gruppi di esperti e di appassionati che fanno del vaping uno stile di vita, come ad esempio gli hipster che amano lo svapo e gli esperti di Cloud Chasing (un modo divertente di svapare, con spettacolari effetti e trick con il vapore).

Termini nuovi per parlare di svapo e di e-cig

Sono bastate poche righe per renderci conto di quanto sia inevitabile l’utilizzo di una serie di neologismi, parole adottate dall’inglese e termini gergali, per parlare di questo tema: parole che, prima della comparsa della sigaretta elettronica, non avevamo mai sentito, né tantomeno utilizzato.
Neologismi nati per descrivere e parlare di un settore nuovo. Ma anche un gergo specifico per accomunare e far sentire più unite le persone che condividono una stessa passione.

Ma quali sono i termini da conoscere per poter capire un po’ meglio questo mondo? Partiamo da quello più semplice e diffuso: “Svapo”.

“Svapare” e altri neologismi usati dai vaper

Gergo e neologismi dei vaper

Oggi chi utilizza una sigaretta elettronica non si definisce certamente “fumatore”, ma vaper (o svapatore, in italiano). Questo sostantivo deriva dal verbo inglese “to vape” (ma anche dal sostantivo italiano “vapore”) che ha dato origine al controverso sostantivo italianizzato “svapo” e quindi al verbo svapare”.

La neoconiazione “svapare” e i suoi derivati sono stati ufficialmente riconosciuti come parole della lingua italiana nel 2013: dopo aver convinto gli accademici, che hanno dovuto riconoscere l’uso comune e diffuso del termine utilizzato in rete e dai mass media in generale, questi termini sono stati addirittura inseriti nell’autorevole dizionario Treccani.

Fumare vs. svapare

A suo tempo l’Accademia della Crusca, in un’apposita pagina dedicata al neologismo “svapare”, ha spiegato che il riconoscimento del termine nasce dall’esigenza di distinguere due azioni sostanzialmente diverse.

Infatti sarebbe incongruente dire “fumare” quando si utilizza una sigaretta elettronica, dal momento che questo dispositivo non genera fumo, ma solo vapore. D’altra parte sarebbe troppo scomodo usare un’intera espressione descrittiva come “sto fumando una sigaretta elettronica”.

Mondo del vape: significato di alcune espressioni

Entrare in un blog o in un forum dedicato agli appassionati di vaping potrebbe creare non pochi problemi di comprensione alla maggior parte dei neofiti.

Oltre ai tecnicismi, che sono (ovviamente) davvero tantissimi, ci sono anche numerose espressioni che potremmo definire “gergali” e di nicchia che vengono utilizzate per descrivere, ad esempio, le modalità d’uso del dispositivo.

Un’infarinatura sulle espressioni più utilizzate dai vaper è spesso necessaria anche per scegliere il dispositivo più adatto alle proprie esigenze oppure per definire un problema che si riscontra durante l’utilizzo dell’e-cig.

Vediamo qualche esempio.

Conoscere il gergo dei vaper

  • Svapare di guancia o di polmone
    Entrando in un vape shop, una delle prime domande che il rivenditore di sigarette elettroniche porrà al suo cliente sarà probabilmente questa: “preferisci svapare di guancia o di polmone?” Il primo è un metodo più naturale: il vapore passa nelle guance per poi essere inspirato. Il secondo è un metodo più intenso e consiste in una inspirazione a pieni polmoni. Anche se i due metodi possono essere “spontaneamente” utilizzati anche dai fumatori di bionde, non è detto che questi sappiano definirli e riconoscerli. Nel caso dei vaper, invece, è importante perché il dispositivo e le sue componenti tecniche possono essere scelti anche in base a questa preferenza.
  • Flavour ghosting
    A differenza di chi utilizza i Liquidpods precaricati, i vaper che utilizzano le sigarette elettroniche con e-liquid ricaricabili possono incorrere nell’effetto del flavour ghosting che, a dispetto del nome, non è niente di “spaventoso”. Si tratta soltanto del sentore del gusto precedentemente utilizzato, che si continua ad avvertire quando si cambia aroma.
  • Colpo di gola
    Molto usata nel gergo dei vaper è anche l’espressione “colpo di gola” o “colpo in gola”, che consiste nella sensazione avvertita in fondo alla gola quando si inspira il vapore. Conoscere questa espressione (e soprattutto l’effetto che descrive) è importante per la scelta dei liquidi per sigaretta elettronica e della gradazione di nicotina in essi contenuta.

Termini tecnici dell’universo vape

Accanto ai neologismi e al gergo dei vaper, poi, c’è tutta una serie di termini tecnici del mondo del vape che può essere utile (ma non indispensabile) conoscere quando si comincia a “fumare” la sigaretta elettronica.

Atomizzatore, clearomizzatore, resistenza, mods, ohm, mAh: i tantissimi termini tecnici sono “pane quotidiano” per gli appassionati di e-cig e per gli esperti che personalizzano ogni dettaglio del proprio dispositivo.

Se sei curioso di conoscere qualcuno dei termini più importanti su sigarette elettroniche e svapo, puoi dare un’occhiata al Glossario dello Svapo.
Se invece preferisci utilizzare la tua e-cig senza troppe complicazioni, non ti resta che scegliere un dispositivo semplice da utilizzare, come myblu® Vape Device, caricarlo con il tuo aroma preferito e svapare!

https://www.sigmagazine.it/2015/12/crusca/

http://www.alkemikosvapo.com/glossario-dello-svapo/#

https://www.svapo.it/discussione/68185-breve-guida-al-gergo-dei-vapers/

Condividi

Torna sopra