Svapare con la giusta sigaretta elettronica

Svapare con la giusta sigaretta elettronica

Una guida dettagliata al mondo delle sigarette elettroniche, per poter scegliere la più adatta alle tue esigenze

Che cos'è lo svapo?

Lo svapo è l'atto di utilizzare un dispositivo elettronico che trasforma un liquido contenente o meno nicotina in vapore. La sigaretta elettronica è il dispositivo utilizzato per questa trasformazione. Le sigarette elettroniche, chiamate anche e-cig o vaporizzatori, sono disponibili in differenti modelli, misure e specifiche, che verranno tutti descritti nei dettagli di seguito in questa guida.

Che tipi di sigaretta elettronica esistono?

Le sigarette elettroniche sono disponibili in diversi forme, misure e modelli. Alcune sono piccole e leggere, mentre altre sono molto più grandi e voluminose. In questa sezione della Guida completa allo svapo di blu®, daremo un'occhiata ai diversi tipi di sigarette elettroniche.

Sigaretta elettronica a sistema chiuso

Le sigarette elettroniche a sistema chiuso, chiamate anche cigalike, sono dispositivi sottili e lunghi che non devono essere smontati per la ricarica. L'elemento riscaldante è incorporato al loro interno e non può essere rimosso, il che le rende molto più facili da ricaricare dato che basta togliere o svitare la cartuccia o il Pod usato e sostituirlo con una nuova. Alcune sigarette cigalike sono usa e getta e sono state create per essere usate una sola volta.

Le sigarette elettroniche a sistema chiuso sono composte da due parti distinte: una cartuccia o un Liquidpod sigillato che contiene già il liquido e una batteria che riscalda il coil trasformando il liquido in vapore.

Sigaretta elettronica a sistema aperto

La sigaretta elettronica a sistema aperto è molto più grande e voluminosa di una cigalike. Non è monouso, può essere usata più volte e presenta diverse parti rimovibili. Le sigarette elettroniche a sistema aperto, chiamate anche vape pen, sono composte da una batteria, un cleromizzatore e un bocchino. Il liquido è contenuto nel cleromizzatore e per rabboccare il liquido manualmente occorre svitare il bocchino dal cleromizzatore.

Le sigarette elettroniche a sistema aperto richiedono più lavoro e più manutenzione rispetto a quelle a sistema chiuso.

Le mod e i vaporizzatori personali avanzati

Le sigarette elettroniche a sistema aperto e chiuso sono dispositivi piuttosto diffusi, ma che cosa sai delle sigarette elettroniche un po' più esclusive? Accanto alle opzioni di svapo più standard, puoi trovare anche le mod, chiamate anche vaporizzatori personali avanzati. Le mod sono disponibili in un'ampia gamma di specifiche e modelli con finiture e design personalizzati e caratteristiche differenti, come ad esempio batterie più grandi.

Bisogna però ricordare che, anche se le mod presentano i loro vantaggi, sono generalmente usate da svapatori più esperti. Chi è ancora alle prime armi può rimanere confuso dalla terminologia usata e si consiglia quindi di informarsi adeguatamente facendo domande o ricerche prima di iniziare a usare un vaporizzatore personale avanzato.

Che tipo di sigaretta elettronica dovrei usare?

Dipende dal tuo livello di esperienza come svapatore. Se è la prima volta che svapi, myblu® è dotato di Liquidpods rimovibili progettate per semplificare lo svapo.

Come funzionano le sigarette elettroniche?

Le sigarette elettroniche trasformano il liquido in vapore che viene quindi inalato. Qui di seguito ti spieghiamo nei dettagli come funzionano le sigarette elettroniche:

  • La batteria viene attivata dai sensori di movimento all'interno del bocchino o da un tasto sul lato del dispositivo.
  • L'elemento riscaldante all'interno della cartuccia o del cleromizzatore si accende riscaldando il liquido.
  • Una volta riscaldato, il liquido si trasforma in vapore che può essere quindi inalato attraverso il bocchino.

Ricarica

Per poter produrre vapore, le sigarette elettroniche devono essere ricaricate. Tutte le batterie blu® possono essere caricate mediante un cavo USB. Si raccomanda di non lasciare ricaricare le sigarette elettroniche più a lungo del necessario poiché ciò potrebbe deteriorare il dispositivo.

Rabbocco

Nel caso di e-cigs a sistema aperto, quando si esaurisce il liquido all'interno del cleromizzatore, occorre rabboccare la sigaretta elettronica prima di poterla usare di nuovo. Le sigarette elettroniche a sistema aperto come blu® ACE vengono riempite svitando il bocchino. Per ricaricare le sigarette elettroniche come myblu® basta inserire un nuovo Liquidpod.

Conservazione

Conservare le sigarette elettroniche in un luogo sicuro può contribuire ad aumentarne la durata. In generale, si consiglia di conservarle a temperatura ambiente e al riparo dalla luce diretta del sole. Individuare un luogo appropriato per la tua sigaretta elettronica può evitare che si sporchi o venga danneggiata, tuttavia, se la sigaretta elettronica risulta sporca, rimuovi le impurità presenti sul dispositivo o al suo interno con un cotton fioc.

Cosa sono i liquidi per sigaretta elettronica?

Il liquido è il fluido che viene trasformato in vapore dalla sigaretta elettronica prima di essere inalato. I liquidi sono disponibili in un'ampia gamma di aromi e gradazioni di nicotina.

Quali sono gli ingredienti dei liquidi per sigaretta elettronica?

Un liquido per sigaretta elettronica è composto principalmente da Glicole propilenico (PG) e da Glicerina vegetale (VG). In generale, un liquido contiene sia PG che VG, ma la loro percentuale può variare e una delle due sostanze risulta predominante rispetto all'altra.

Generalmente, PG offre un colpo in gola migliore, un aroma più intenso e, dato che presenta una viscosità inferiore rispetto a VG, semplifica l'operazione di pulizia del cleromizzatore.

La Glicerina vegetale è più dolce del Glicole propilenico, quindi i liquidi realizzati prevalentemente con VG avranno un sapore molto più dolce. La Glicerina vegetale è più spessa del Glicole propilenico e può quindi arrivare a ostruire il cleromizzatore se non viene pulito regolarmente. VG consente però di creare nuvoloni più spessi rispetto a PG.

Oltre al Glicole propilenico e alla Glicerina vegetale, i liquidi per sigarette elettroniche contengono anche acqua distillata, che viene aggiunta per ridurre la viscosità, aromi (che variano a seconda dell'aroma del liquido specifico) e nicotina (anche se alcuni liquidi contenono lo 0% di nicotina). Questi ingredienti variano a seconda delle specifiche del liquido acquistato.

Quali sono le gradazioni dei liquidi per sigaretta elettronica?

I liquidi sono disponibili in diverse gradazioni di nicotina. Alcuni liquidi sono molto più forti rispetto ad altri e per alcuni aromi sono disponibili liquidi che contengono lo 0% di nicotina. Le gradazioni dei liquidi vengono misurate in percentuali che indicano la parte del liquido composta da nicotina. La percentuale massima di nicotina consentita in un e-liquid è di 20mg in conformità con le normative EUTPD. Il liquido più forte della gamma blu® contiene l'1,6% di nicotina.

Storia dello svapo

Lo svapo è stato introdotto per la prima volta nel 2004, quando il famoso farmacista Hon Lik inventò la prima sigaretta elettronica moderna. Il modello iniziale di Lik è servito da ispirazione per la produzione successiva di altre sigarette elettroniche in tutto il mondo, corredate da funzioni aggiuntive che ne miglioravano l'usabilità. Dal momento dell'introduzione delle sigarette elettroniche all'incirca una decina di anni fa, la popolarità dello svapo si è diffusa in tutto il pianeta e gli svapatori si trovano ormai ovunque.