I migliori liquidi fruttati per l'estate

I migliori liquidi fruttati per l'estate

L’estate, con il caldo afoso, potrebbe scoraggiare gli svapatori: ecco alcuni consigli per scegliere gli e-liquid estivi più rinfrescanti.

Solitamente in estate molte persone optano per dei liquidi per sigaretta elettronica fruttati, dall’aroma esotico e rinfrescante. Una tendenza apprezzata anche nei mesi invernali da chi vuole, per esempio, evitare il gusto del tabacco forte scegliendo aromi diversi, più docili al palato.

In tutti questi casi, l’ideale è scegliere dei liquidi fruttati, composti da aromi fruttati come il cocco, la fragola o l’albicocca, oppure di piante balsamiche come la menta e la liquirizia. Ma c’è anche chi apprezza i liquidi fruttati estivi con aroma dolce e piccante come lo zenzero oppure molto dolce come il mango. Infine per chi ama l’aspro e il fruttato c’è anche l’aroma al gusto di mela verde oppure l’aroma al sentore di eucalipto e limone e per chi ama le spezie, la combinazione ginseng e zenzero darà sicuramente una sferzata di freschezza intensa.

In tutti questi casi, l’importante è conoscere il gusto che si intende ricercare per un’ottimale esperienza di svapo. Vediamo insieme come indirizzare la scelta al gusto di liquido più fresco e fruttato, in linea con le tendenze estive in fatto di e-cig.

I liquidi estivi per le sigarette elettroniche. Quale scegliere?

Ogni liquido per sigaretta elettronica è diverso nel suo aroma, ma è composto da una precisa formulazione che è sempre indicata sull’etichetta della cartuccia o della boccetta. Alcuni elementi sono comuni a tutti i liquidi, anche se in percentuali diverse. In linea generale gli e-liquid sono composti da: acqua, aromi, glicole propilenico, glicerina vegetale, nicotina in varie concentrazioni (la nicotina può anche non esserci).

Un liquido per sigaretta elettronica viene maggiormente apprezzato quando si raggiunge il giusto equilibrio tra gli ingredienti vettori (cioè quelli che consentono lo svapo) e gli ingredienti aromatizzanti (che conferiscono gusto e odore al liquido).

I liquidi per sigaretta elettronica sono contenuti in boccette o cartucce che fungono da ricarica dell’e-cig. Mentre alcuni modelli di sigaretta elettronica prevedono il versamento del liquido direttamente nel dispositivo, per altri è sufficiente sostituire la cartuccia. Le cartucce sono già precaricate con l’aroma prescelto, basta inserirle nel dispositivo connettendole direttamente alla batteria. Un click di solito segnala il corretto inserimento della cartuccia di liquido nel dispositivo.

I liquidi per sigaretta elettronica: differenza tra tabaccosi e fruttati

In commercio esistono diversi aromi per la sigaretta elettronica ma possiamo suddividerli in tre grandi macrocategorie: tabaccosi, fruttati, mentolati. Oggi prendiamo in considerazione la differenza tra l’aroma tabaccoso e quello fruttato.

Qual è il migliore liquido per sigaretta elettronica? La scelta è molto soggettiva e dipende principalmente dalla percentuale di nicotina desiderata e dal gusto personale. Per esempio, chi ama il gusto del tabacco e cerca un sapore simile a quello delle normali sigarette, sicuramente sceglierà un liquido più tabaccoso, chi invece ha smesso di fumare e non desidera più sentire il gusto del tabacco sceglierà un aroma fruttato senza nicotina.

Chi ricerca nella sigaretta elettronica gusti più aromatici e freschi, può scegliere quindi un mix di aromi fruttati e qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Dal più dolce al più speziato, gli aromi possono andare dal tradizionale gusto fragola, ciliegia, menta, alla mela verde, o ai gusti più dolci o esotici come il caramello, la vaniglia, il mango e il cocco. Ovviamente c’è anche chi ama i gusti speziati, come quello dello zenzero che si abbina perfettamente agli aperitivi classici italiani degustati al tramonto nelle giornate di inizio estate.

Normative e restrizione sui liquidi per sigaretta elettronica

Le misure e le gradazioni dei liquidi sono attualmente regolati dalla normativa EUTPD (European Union Tobacco Product Directive) del 2014, che stabilisce le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative, relative alla lavorazione, alla presentazione e alla vendita dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati.

In Italia la sua attuazione è stata garantita dal decreto legislativo n. 6 del 2016, che definisce le norme per la vendita, nonché le indicazioni obbligatorie che devono essere riportate sulle confezioni degli e-liquid.

Tra queste, per esempio, il fatto che un contenitore di liquido per sigarette elettroniche non può presentare una capacità superiore a 10 ml. Inoltre, la capacità delle cartucce o pods, non può superare i 2 ml. La gradazione di nicotina massima per un e-liquid è inoltre fissata in 20mg per millilitro. La normativa vigente inoltre prevede che nessun e-liquid possa contenere THC, acetato di vitamina E, oli minerali o grassi animali.

Come nascono i liquidi certificati per la sigaretta elettronica

Gli aromi per sigaretta elettronica possono essere di due tipi. Esistono gli aromi naturali e quelli sintetici. Gli aromi naturali sono definiti anche “aromi organici”. Con tale dicitura si intendono i prodotti ottenuti dall’estrazione o dalla macerazione di materie prime naturali e anche quei composti realizzati con molecole chimicamente identiche a quelle naturali, ottenute per biosintesi.

Gli aromi sintetici invece vengono prodotti esclusivamente con la sintesi delle molecole chimiche. I sentori di questi aromi possono assomigliare a quelli estratti da materie prime naturali oppure discostarsi totalmente.

In commercio esistono aromi organici che utilizzano per esempio vere foglie di tabacco, oppure aromi ricavati da bacche di vaniglia, frutta e spezie. Per quanto riguarda i metodi di estrazione dell’aroma naturale, le tecniche di ultima generazione sono molte e complesse e di solito i processi avvengono secondo il processo chimico dell’osmosi e della diffusione. Per fare chiarezza, è come immaginare quello che avviene quando delle foglie di the essiccate vengono immerse in una tazza di acqua bollente.

Le principali tecniche utilizzate per questo tipo di procedimento, rimangono la macerazione e la distillazione, che avvengono spesso utilizzando come principio solvente il glicole propilenico. A queste tecniche di estrazione, se ne aggiungono altre, per lo più procedure meccaniche, che contribuiscono a migliorare le proprietà qualitative.

Se non vuoi provare i gusti più strani creati per la sigaretta elettronica, aromi che anche i grandi svapatori tendono a non scegliere, i gusti alla frutta sono una buona alternativa per i mesi più caldi. Oltre agli aromi che da soli non basterebbero per ricreare l’effetto “vapore”, i liquidi contengono due ingredienti principali: il glicole propilenico e la glicerina vegetale che hanno delle caratteristiche in comune: entrambi vengono utilizzati anche nell’industria alimentare, nei cosmetici e nei farmaci.

Questo loro utilizzo è dovuto principalmente al fatto che hanno la capacità di assorbire le molecole d'acqua presenti nell'ambiente circostante. Tali sostanze sono dette igroscopiche: nel caso dei liquidi per sigaretta elettronica, questa proprietà chimica li rende perfetti per essere trasformati in vapore con una quantità minima di energia.

Svapare in estate: gli aromi per sigaretta elettronica più usati

Con la selezione di aromi alla frutta myblu®, avrai una deliziosa esperienza di vaping. Abbiamo infatti selezionato i migliori aromi fruttati per myblu® in differenti gusti e gradazioni di nicotina.

Dalla ciliegia al mango, passando per la mela verde: i Liquidpods myblu® fruttati sapranno regalarti tutta la fragranza che hai sempre cercato. Non perderti gli aromi più speziati, come il ginseng ginger. I nostri liquidi sono prodotti con ingredienti selezionati e controllati: glicole propilenico, glicerina vegetale e una selezione di aromi naturali e artificiali.

Uno dei gusti estivi più apprezzati è il fresco mix al gusto di limone arricchito da note di eucalipto: Eucaliptus Lemon. Disponibile in diverse gradazioni di nicotina (0 mg/ml, 9mg/ml e 18mg/ml) è uno dei gusti ideali per ricercare quella freschezza che ti regala la brezza estiva.

Il gusto esotico per eccellenza, fruttato e dolce, è invece il liquido Mango Apricot che unisce le note dolci del mango a quelle soavi dell’albicocca. Del resto il liquido al mango si accompagna bene con tutte le fragranze fruttate e i migliori accostamenti di frutta sono quelli con i frutti esotici o tropicali introdotti nella tradizione occidentale, come l’albicocca appunto.