Liquidi americani e italiani per sigaretta elettronica

Liquidi americani e italiani per sigaretta elettronica

I liquidi per sigaretta elettronica non sono tutti uguali, ma variano per gusti, consistenze e formulazioni. Ecco come cambiano gli e-liquids italiani e stranieri.

I liquidi per sigaretta elettronica non sono tutti uguali. A cambiare non sono solo gusti e aromi, ma anche consistenze e formulazioni. I liquidi americani per la sigaretta elettronica, per esempio, sono famosi per il loro carattere forte e deciso, dato da una particolare composizione.

I liquidi francesi, invece, si contraddistinguono per una continua ricerca di nuovi aromi e fragranze. Anche i liquidi malesiani per la sigaretta elettronica hanno fatto di recente il loro ingresso trionfale nel mercato italiano ed europeo.

In ultimo, i liquidi italiani per la sigaretta elettronica sono riusciti a trarre il meglio da molti dei competitor stranieri. Vediamo in questo articolo quali sono i migliori liquidi per e-cig italiani e stranieri.

Cosa sono i liquidi americani per la sigaretta elettronica?

I liquidi americani per la e-cig sono diventati famosi per il loro carattere notevolmente corposo e forte. Sono apprezzati e conosciuti per la varietà di gusti, spesso tabaccosi o molto dolci. I liquidi americani per sigaretta elettronica sono infatti i prodotti ideali per chi ama i gusti più intensi, in alcuni casi perfino stucchevoli, ma apprezzati dal palato americano. Non solo: grazie alla loro particolare composizione, sono anche i liquidi per e-cig perfetti per tutti gli amanti del cloud chasing.

Composizione dei liquidi per sigaretta elettronica americani

Perché i liquidi americani sono particolarmente “gustosi”? E perché la loro formulazione regala maggiore soddisfazione a chi si diletta con il cloud chasing? La risposta è semplice. Tipicamente, la composizione dei liquidi americani per e-cig è diversa da quella dei liquidi per sigaretta elettronica italiani.

Come sappiamo, i due ingredienti essenziali di ogni liquido sono la glicerina vegetale e il glicole propilenico. La prima è più “spessa” rispetto al secondo, crea nuvole di vapore più denso e voluminoso. Ma è anche più “dolce”: risulta quindi ottimale per quei liquidi e quegli aromi dai sentori più dolci e rotondi. Il glicole propilenico, invece, ha una consistenza più leggera, che non ostruisce il cleromizzatore.

Ogni liquido è composto da entrambi questi ingredienti, ma è la variabilità della proporzione a determinare un carattere diverso dello stesso liquido. Quelli american style sono a prevalenza di glicerina vegetale, ecco spiegato il motivo per cui il vapore è più intenso e dolce. Non è tutto qui. I liquidi americani per sigaretta elettronica sono famosi anche per la presenza di diacetile, un derivato alcolico della birra molto utilizzato anche nei prodotti gastronomici. Non è infrequente, per esempio, trovare popcorn con diacetile. Questa sostanza conferisce un aroma dolce, intenso e burroso ai liquidi a cui viene aggiunto. Come additivo a qualsiasi prodotto a base di tabacco, è però vietato nell’Unione Europea dal 2016 (Tobacco Products Directive 2014/40/EU). Il sapore cremoso e ricco del diacetile rende inoltre i liquidi americani particolarmente corposi.

In sostanza gli e-liquid americani sono particolarmente apprezzati da chi ricerca un sapore corposo e intenso che esalti l’aroma in tutte le sue sfaccettature: un accostamento di fragranze intense per un gusto molto ricercato.

Normativa sulla regolamentazione dei liquidi americani per la sigaretta elettronica

Negli Stati Uniti il mercato delle e-cig segue regole diverse da quelle europee. Normativa e approvazione sono affidate alla FDA - Food and Drug Administration - l'ente governativo che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. La FDA indica tutti i componenti dei liquidi per le sigarette elettroniche per fornire ad ogni produttore la possibilità di creare la migliore composizione di liquidi. Ogni Stato americano può tuttavia decidere autonomamente i diversi componenti e gli ingredienti dei liquidi.

Nel complesso, la maggior parte degli e-liquid americani contengono un contenuto più elevato di nicotina liquida. Questo perché in USA esistono leggi di mercato meno restrittive sulla nicotina, rispetto a quelle presenti in Europa. Inoltre, nel mercato americano, esistono meno limiti sugli ingredienti o sui componenti rispetto alle normative europee.

Pro e contro dei liquidi americani per la sigaretta elettronica

I liquidi americani sono rinomati, ma non sono per tutti i palati. Molti vapers non apprezzano l’alta intensità aromatica tipica di questi e-liquids. Per il gusto europeo, si tratta di sentori troppo forti. Gli aromi più dolci sono piacevoli, ma possono risultare quasi stucchevoli per i meno avvezzi. I liquidi tabaccosi sono decisamente persistenti. La profondità di gusto non è particolarmente studiata. Più che per la ricerca di mix di note inusuali e pregiate, infatti, i liquidi americani per la sigaretta elettronica sono rinomati per il loro carattere deciso e fortemente aromatico.

Quali sono i migliori liquidi americani per sigaretta elettronica?

Esistono numerosi brand USA che si occupano di liquidi per e-cig. Alcuni tra i migliori liquidi americani per la sigaretta elettronica sono diventati famosi anche in Europa, grazie alle peculiarità viste finora.

Gli e-liquids di Charlie’s Chalk Dust sono sicuramente i più ricercati. Questo brand lavora su accostamenti, anche apparentemente azzardati, e su mix di fragranze inusuali. Tra i loro bestseller ci sono certamente: Pacha Mama, Wonder Worm e Mr Meringue. Un’altra menzione d’onore spetta a Capella Flavors, uno dei capostipiti del mercato americano. I suoi aromi sono caratterizzati dalla mancanza di dolcificanti naturali o artificiali. Vanno per la maggiore i gusti fruttati, ma anche quelli più american style, come quelli al burro di arachidi o alle noci Peacan.

Liquidi francesi per sigaretta elettronica: caratteristiche

Per i palati più raffinati, invece, è necessario tornare dall’altra parte dell’Oceano Atlantico. Ci spostiamo in Francia. Il mercato transalpino è più simile a quello italiano. In questo caso, la caratteristica principale dei liquidi per sigaretta elettronica francesi è la ricerca raffinata e costante di aromi nuovi e mix pregiati. Anche se non tutti possono essere adatti a un palato nostrano, i liquidi francesi per sigarette elettroniche possono rappresentare una scelta interessante per cambiare prospettiva e provare qualcosa di nuovo.

Liquidi malesiani per sigaretta elettronica

Parlando di liquidi stranieri per sigaretta elettronica, non possiamo non citare una delle new entry nel mercato europeo. Anche in questo caso bisogna nuovamente allontanarsi parecchio dall’Italia e varcare i confini del Vecchio Continente. Si giunge in Malesia, la patria delle tigri… ma da un po’ di tempo a questa parte anche degli aromi per sigaretta elettronica. Molti brand malesiani hanno fatto breccia nel mercato italiano ed europeo del vaping con aromi interessanti ed esclusivi, presentati nel 2016 al Vapitaly. I liquidi malesiani per sigaretta elettronica hanno aromi relativamente semplici. Le note di fondo sono per lo più rappresentate da un abbinamento tra il dolce, il fruttato e il mentolato. Cosa li rende interessanti anche al palato di un vaper italiano ed europeo? La qualità degli aromi, specie di quelli fruttati. Un’altra caratteristica è la componente mentolata che, nei liquidi malesi, è diversa dagli e-liquids europei.

L’aroma europeo o italiano è spesso rappresentato dalla molecola WS-5, detta “koolada”. I liquidi per sigaretta elettronica malesi, invece, utilizzano più frequentemente la molecola WS-23. Il sapore è meno forte e meno mentolato, ma l’effetto freschezza è accentuato. Il colpo di freddo particolarmente intenso che ne deriva è dunque la componente tipica degli e-liquids di produzione malese.

Liquidi per sigaretta elettronica italiani: differenze e caratteristiche

In ultimo, e non certo per importanza, parliamo dei liquidi per sigaretta elettronica italiani. Sono gli e-liquids più amati dal nostro pubblico perché riescono a coniugare corposità e ricercatezza. Gli aromi sono interessanti e piuttosto vari: dai gusti più tabaccosi, con note dolci e fragranti, ai gusti più fruttati e freschi, esotici e zuccherini. Il panorama italiano dei liquidi per sigaretta elettronica non ha nulla da invidiare a quello estero, anzi. Molti Paesi stranieri, anche nella stessa Europa, cercano i prodotti italiani come sinonimo di qualità e ricercatezza.

Le differenze principali con i liquidi per sigaretta elettronica americani sono la composizione e il gusto. Il diacetile, come abbiamo visto, è presente negli e-liquids americani in maniera consistente. Inoltre, la glicerina vegetale è inserita in predominanza rispetto al glicole propilenico. La differenza principale con i liquidi per sigaretta elettronica francesi, invece, riguarda il range di gusti. In Francia, la ricerca per l’accostamento perfetto è interessante, ma a volte non molto adatta al nostro palato.

Quali sono i migliori liquidi italiani per sigarette elettroniche?

Non esiste una risposta universale. I produttori di liquidi per sigaretta elettronica italiani sono numerosi. Quello che contraddistingue una casa produttrice dall’altra è la qualità degli ingredienti, la ricerca negli abbinamenti, lo studio costante del settore (anche quello estero) e l’attenzione agli aspetti della sicurezza del prodotto.

Chi è in cerca dei migliori aromi per sigarette elettroniche, può andare sul sicuro, ad esempio, con la gamma blu®.

L’offerta blu® accontenta tutti i palati e offre differenti gradazioni di nicotina, anche per gli svapatori più esigenti. Dai gusti più tradizionali con gli aromi tabaccosi, a quelli più freschi e pungenti, che uniscono menta piperita alla menta verde. Senza dimenticare le note più dolci e frizzanti di fragole, lamponi e mirtilli.

La ricerca di ingredienti della massima qualità e gli elevati standard nella produzione caratterizzano inoltre i liquidi blu® sottoposti, insieme ai device blu® a oltre 30 test di sicurezza prima di essere immessi nel mercato.

Gli ingredienti sono selezionati in base a principi tossicologici e frutto di rigorosi processi di valutazione. Nessuno dei nostri prodotti per il vaping contiene THC, acetato di vitamina E, oli minerali o grassi animali, in linea con gli standard stabiliti.